Sinossi “Nafis e i Corridoi colorati” Promozione Audiolibro e EBook €. 0

Link audiolibro e EBook in promo gratuita:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B09555S9CB/ref=tmm_aud_swatch_0?ie=UTF8&qid=&sr=

DESCRIZIONE LIBRO:

In un contesto ambientale e sociale fuori controllo, causato da uno sfrenato consumismo, esplode la rivolta della natura, che sarà la vera protagonista del libro. Qui iniziano le avventure, le riflessioni e la ribellione di Nafis.

«Capì che il vero mondo, quello pulito, fatto di verde, di pace, di colori e di amicizia, esisteva, ma era nascosto, andava solo scoperto e liberato».

“Nafis e i corridoi colorati” di Alessandro Niccoli è un romanzo ecologista in cui si narra del cammino di consapevolezza di un ragazzino di tredici anni, stanco della realtà odierna in cui conta solo il profitto e l’apparenza. Nafis è convinto che si possa ancora contrastare il consumismo e lo sfruttamento ambientale, e trovare un rimedio ai cambiamenti climatici, alla deforestazione e all’indifferenza dell’uomo verso i suoi simili e il pianeta che lo ospita. Il ragazzino impara a sintonizzare le proprie note con la sinfonia della natura nel corso di un viaggio emozionante, sia interiore che esteriore, che ha come obiettivo il suo risveglio ma soprattutto la salvezza del mondo che tanto ama.

Nella storia di Nafis vi è contemplazione e azione, coraggio e amore, curiosità e saggezza; tra reale e fantastico, l’autore ci conduce nell’ingiusta sofferenza del nostro ambiente, negli errori degli arroganti esseri umani, nella sapienza degli animali e delle piante. Il giovane e sensibile protagonista è un’anima antica, che soffre nel vedere l’ingordigia umana che sta distruggendo il pianeta Terra; dotato di un grande spirito d’osservazione, Nafis coglie le storture della società e comprende nel profondo la placida bellezza della natura. Un giorno viene colpito da un raggio di sole che è riuscito a farsi strada tra lo smog cittadino, e tutto cambia in lui: «Si rese conto che quel raggio di sole era potente come una spada, gli uccellini vi volteggiavano intorno, ballando un valzer con aperture alari perfette, e gli fece intuire che erano stati proprio gli esseri umani, gli adulti, tra cui purtroppo anche suo padre e sua madre, a creare con il loro comportamento il mondo grigio che era là fuori».

Spinto da questa forte presa di coscienza, il ragazzino parte alla ricerca di verità semplici eppure fondamentali, per costruire un mondo migliore fatto di cose vere, e immaginato dalle innocenti menti dei bambini, degli esseri umani ai margini, degli animali chiusi in gabbia. Nel silenzio e nel buio medita e plasma il suo essere in libertà, si immerga in pensieri positivi e, in immaginari corridoi colorati, pianifica le sue azioni concrete in favore della natura e, quindi, anche degli stolti esseri umani - perché tutto è collegato.

Parte del ricavato dalle vendite del libro andrà all’Associazione “Italian Horse Protection” per il recupero dei cavalli maltrattati.

SINOSSI DELL’OPERA

Nafis ha tredici anni, è magro, occhi verdi, spettinato. Da una crisi esistenziale decide un nuovo e duro cammino. Siamo nel XXI secolo all’inizio di una Pandemia mondiale e della IV rivoluzione tecnologica che segnano il livello massimo di stili di vita erronei e frenetici, di insensati consumi, inquinamento scellerato e distruttività da parte dell’uomo, del pianeta e dell’integrità umana e animale. In un contesto ambientale e sociale fuori controllo, causato da uno sfrenato consumismo, esplode la rivolta della natura, che sarà la vera protagonista del libro. Qui iniziano le avventure, le riflessioni e la ribellione di Nafis.




3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

DaNit